Invito del Santo Padre a pregare il Rosario nel mese di ottobre

Cari fedeli, il Santo Padre, Papa Francesco, col comunicato reso noto il 29 settembre dalla Sala Stampa Vaticana, chiede a tutti i fedeli di tutto il mondo di recitare il S. Rosario ogni giorno, nel mese mariano di ottobre, al fine di proteggere la Chiesa dagli attacchi del diavolo, che ne stanno minacciando l’unità e la missione spirituale. Il Papa chiede inoltre di concludere la preghiera del S. Rosario con l’antifona mariana “Sub tuum praesidium” e con la prece leonina “Sancte Michael Arcangele”, anche recitandole in italiano.

Il Vescovo di Caltagirone, Mons. Calogero Peri, con un comunicato diffuso lo stesso giorno, ha ribadito per i fedeli della diocesi calatina l’invito del Papa, chiedendo ai parroci di renderlo noto nelle SS. Messe di domenica 30 settembre. Le difficoltà dell’ora presente, le tempeste che stanno agitando la barca di Pietro, ci impongono di rispondere prontamente all’appello del Pastore e a vivere con spirito di preghiera e vera conversione cristiana il mese di ottobre.


A beneficio dei fedeli che si uniranno alla preghiera di intercessione a cui Papa Francesco ha invitato tutti, pubblichiamo i testi delle preghiere da aggiungere al Santo Rosario, in latino e nella loro traduzione in italiano.

Antifona mariana “Sub tuum praesidium
Sub tuum praesidium confugimus Sancta Dei Genitrix. Nostras deprecationes ne despicias in necessitatibus, sed a periculis cunctis libera nos semper, Virgo Gloriosa et Benedicta. Amen.

Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, e liberaci da ogni pericolo, o vergine gloriosa e benedetta. Amen.

Prece leonina “Sancte Michael Arcangele
Sancte Míchael Archángele, defénde nos in próelio; contra nequítiam et insídias diáboli esto praesídium. Imperet illi Deus, súpplices deprecámur, tuque, Prínceps milítiae caeléstis, Sátanam aliósque spíritus malígnos, qui ad perditiónem animárum pervagántur in mundo, divína virtúte, in inférnum detrúde. Amen.

San Michele Arcangelo, difendici nella lotta, sii nostro presidio contro le malvagità e le insidie del demonio. Capo supremo delle milizie celesti, fa’ sprofondare nell’inferno, con la forza di Dio, Satana e gli altri spiriti maligni che vagano per il mondo per la perdizione delle anime. Amen.

Condividi!