Raduno delle Confraternite e Chiusura del Giubileo Parrocchiale

Volge ormai al termine il Giubileo particolare, concesso da Papa Francesco, che la Parrocchia San Domenico Savio di Scordia ha vissuto nel 50° anniversario della sua fondazione. Con una solenne Celebrazione si era aperto lo scorso 21 dicembre, giorno anniversario, e si concluderà domenica 25 novembre, festa di Cristo Re. Approfittando della felice coincidenza, sarà la comunità di Scordia ad ospitare il raduno diocesano delle confraternite e pie unioni, che ogni anno si svolge proprio nell’ultima domenica dell’anno liturgico.

I confrati saranno accolti già alle ore 8.30 nella chiesa di S. Antonio al Convento. Dopo i saluti di rito e la celebrazione delle Lodi, il parroco di S. Domenico Savio, don Matteo Malgioglio, terrà una meditazione sul tema “Giovani, fede e pietà popolare”. Quindi, intorno alle 10.15, si snoderà per le vie cittadine una solenne Processione Eucaristica, alla quale tutte le confraternite partecipanti faranno da festosa e colorata cornice. La processione si concluderà nella chiesa di S. Domenico Savio, dove il SS. Sacramento sarà accolto dallo scoppio dei fuochi d’artificio. Alle 11.00, infine, il Vescovo di Caltagirone, S.E. Mons. Calogero Peri, presiederà la solenne Concelebrazione Eucaristica, ultimo atto del Giubileo Parrocchiale.

“Il Signore ci ha donato un meraviglioso anno di grazia – dichiara don Malgioglio –, ricco di eventi e di frutti, che è felicemente coinciso, per un misterioso disegno della provvidenza divina, con la celebrazione del Sinodo dei Giovani”. “La partecipazione delle confraternite della Diocesi alla celebrazione conclusiva, in occasione dell’annuale raduno quest’anno ospitato a Scordia, mostra le grandi potenzialità e la vitalità della pietà popolare nella missione evangelizzatrice della Chiesa – conclude –, della quale i giovani devono sentirsi, come insegna l’esempio di San Domenico Savio e di tanti altri giovani santi, i veri protagonisti”.

Condividi!